Guida al Buyer Journey: come sbloccare il potenziale di un’azienda di successo

La mappatura del buyer journey è la chiave del successo se vuoi aumentare le tue vendite e migliorare la strategia di marketing. In questo articolo, esploreremo i concetti essenziali del buyer journey, dalla sua definizione alle fasi cruciali. Scoprirai come comprendere il percorso del tuo cliente e offrire esperienze personalizzate che influenzino le decisioni d'acquisto. Non perdere l'opportunità di massimizzare il tuo successo commerciale attraverso la mappatura del buyer journey. Continua a leggere!

Sei pronto a scoprire come il buyer journey può trasformare i tuoi processi di business? 

Il buyer journey è la chiave per comprendere il percorso che i tuoi potenziali clienti compiono. Ti permette di offrire esperienze personalizzate e massimizzare le opportunità di vendita

Leggi la guida di Go To Sales per scoprire tutti i dettagli su come implementare con successo il buyer journey nella tua strategia aziendale. Non perdere l’opportunità di migliorare le tue vendite e conquistare la fiducia dei tuoi clienti.

Cos’è il Buyer Journey?

Il buyer journey rappresenta il percorso che un potenziale cliente compie dal momento in cui diventa consapevole di un problema o di un bisogno, fino all’acquisto effettivo di un prodotto o servizio. 

È un processo cruciale nel mondo del marketing e delle vendite, in quanto consente alle aziende di meglio comprendere le esigenze dei propri clienti e di adottare strategie commerciali mirate per soddisfarle.

Definizione di Buyer Journey

Per comprendere appieno il concetto di buyer journey, è fondamentale analizzarne le fasi principali. Solitamente, il buyer journey può essere suddiviso in tre fasi distintive: 

  1. consapevolezza (awareness)
  2. considerazione (consideration)
  3. decisione (decision) 

Durante la fase di consapevolezza, il potenziale cliente riconosce un problema o un bisogno che deve essere risolto. In seguito, nella fase di considerazione, inizia a valutare diverse opzioni disponibili sul mercato per risolvere il proprio problema. Infine, nella fase di decisione, prende una decisione d’acquisto basata su una serie di criteri, come la qualità, il prezzo e la reputazione del venditore.

Perché il Buyer Journey è importante nel processo di vendita?

Il buyer journey riveste un ruolo fondamentale nel processo di vendita poiché consente alle aziende di adattare le proprie strategie e tattiche di marketing per intercettare e influenzare i potenziali clienti in ogni fase del percorso. 

Comprendere il buyer journey permette alle aziende di offrire contenuti e soluzioni pertinenti e mirati, aumentando le probabilità di conversione e fidelizzazione dei clienti. Inoltre, il buyer journey aiuta a identificare i punti di attrito o le opportunità mancate nel processo di vendita, consentendo alle aziende di apportare miglioramenti continui per massimizzare i risultati.

Buyer Journey, un caso studio

Immaginiamo di avere un’azienda di abbigliamento di lusso. Durante la fase di consapevolezza, un potenziale cliente potrebbe cercare su Internet “migliori marchi abbigliamento di lusso“. In questa fase, è fondamentale essere presenti con contenuti informativi che illustrano i vantaggi dei prodotti offerti e le peculiarità del brand. Nella fase di considerazione, il potenziale cliente potrebbe cercare “recensioni sui prodotti di marca X“. In questa fase, è importante fornire testimonianze, recensioni positive e confronti con i concorrenti per dimostrare l’eccellenza dei prodotti. Infine, nella fase di decisione, il potenziale cliente potrebbe cercare “negozi di abbigliamento di lusso vicino a me“. In questa fase, è cruciale essere presenti con informazioni dettagliate sui punti vendita, offrire promozioni o sconti speciali e facilitare il processo di acquisto.


Guida pratica Corretta-Gestione-Sales-Team-Go-To-Sales

Hai già un reparto dedicato
alla vendita dei tuoi prodotti o servizi?

Scopri come ottenere elevate performance di vendita dai tuoi sales specialist.
Apprendi un metodo collaudato per gestire una rete commerciale performante.


Le 3 fasi del Buyer Journey

Per avere successo nel marketing e nella vendita, è essenziale comprendere le diverse fasi del buyer journey e mapparle accuratamente. Questo processo consente alle aziende di creare strategie mirate e offrire esperienze personalizzate ai potenziali clienti lungo il percorso di acquisto.

1. Awareness

La prima fase del buyer journey è la consapevolezza (awareness). Durante questa fase, i potenziali clienti identificano un problema o un bisogno che devono affrontare. 

Caso studio: se sei un’azienda che offre servizi di consulenza finanziaria, i potenziali clienti potrebbero rendersi conto che hanno bisogno di assistenza nella gestione dei loro investimenti. È importante comprendere come i potenziali clienti cercano informazioni relative al loro problema o bisogno. Potrebbero utilizzare frasi come “come pianificare i propri investimenti” o “consulenza finanziaria professionale“. Utilizzando strumenti di ricerca delle parole chiave, puoi identificare le frasi più ricercate e ottimizzare i tuoi contenuti per posizionarti in cima ai risultati di ricerca.

Durante la fase di consapevolezza, il tuo obiettivo principale è attirare l’attenzione dei potenziali clienti e fornire loro informazioni utili ed educative. Puoi creare contenuti come articoli di blog, video o guide che rispondono alle loro domande e li aiutano a comprendere meglio il loro problema. 

Ad esempio, potresti pubblicare un articolo sul tuo blog intitolato “I 5 passi per una pianificazione finanziaria efficace” o creare un video che spiega i concetti chiave della consulenza finanziaria. In questo modo, dimostrerai la tua esperienza e genererai fiducia nei potenziali clienti.

2. Considerazione

La fase successiva del buyer journey è la considerazione (consideration). In questa fase, i potenziali clienti valutano diverse opzioni per risolvere il loro problema o soddisfare il loro bisogno. 

Ad esempio, potrebbero confrontare diverse aziende di consulenza finanziaria o leggere recensioni su servizi simili. Il tuo obiettivo durante questa fase è mantenere l’interesse dei potenziali clienti e fornire loro ulteriori informazioni che li aiutino a valutare le tue offerte.

Puoi creare contenuti come casi studio, testimonianze o confronti dettagliati tra i tuoi servizi e quelli dei tuoi concorrenti. Ad esempio, potresti pubblicare un caso studio sul tuo blog che descrive come hai aiutato un cliente a raggiungere i suoi obiettivi finanziari o fornire testimonianze di clienti soddisfatti dei tuoi servizi. Inoltre, puoi offrire consulenze gratuite o webinar informativi per fornire ai potenziali clienti una visione approfondita del valore che puoi offrire loro.

3. Decisione

Infine, nella fase di decisione (decision), i potenziali clienti sono pronti ad effettuare un acquisto. Durante questa fase, devi fornire incentivi chiari e spingere i potenziali clienti verso la conversione. 

Offrire offerte speciali, sconti o pacchetti personalizzati può essere un modo efficace per convincere i potenziali clienti a scegliere la tua azienda anziché la concorrenza. Inoltre, puoi semplificare il processo di acquisto, fornendo strumenti online per la prenotazione di consulenze o l’acquisto dei tuoi servizi.

buyer-journey-fasi-Go-To-Sales-strategia-commerciale-integrata

Mappatura del Buyer Journey

La mappatura del buyer journey è fondamentale per diverse ragioni. Si riferisce al processo di identificazione e comprensione delle diverse fasi e interazioni che i potenziali clienti attraversano durante il loro percorso di acquisto, dal momento in cui iniziano a prendere coscienza di un bisogno o desiderio fino all’acquisto effettivo. 

Questo processo coinvolge l’analisi e la documentazione delle azioni, delle emozioni, dei punti di contatto e delle decisioni prese dai potenziali clienti lungo il percorso.

Innanzitutto, ti consente di avere una visione chiara delle esigenze, dei desideri e delle sfide che i tuoi potenziali clienti affrontano lungo il percorso di acquisto. 

Comprendere queste informazioni ti permette di creare contenuti e offerte che rispondono in modo efficace alle loro necessità, aumentando la probabilità di conversione. 

La mappatura del buyer journey ti consente di individuare i punti critici e le opportunità da approfondire nel processo di vendita. Questo ti consente di apportare miglioramenti continui per ottimizzare i risultati.

Per creare una mappa del buyer journey efficace, è importante iniziare identificando le diverse fasi di business attraverso le quali i potenziali clienti conoscono il tuo prodotto o servizio. Queste fasi possono variare a seconda del settore e del tipo di prodotto o servizio offerto, ma solitamente includono gli scenari che abbiamo evidenziato nel paragrafo sopra:

  1. Awareness
  2. Considerazione
  3. Decisione

Per mappare il buyer journey in modo efficace, puoi utilizzare strumenti per il pre-sales come le buyer personas, che sono rappresentazioni semi-fittizie dei tuoi clienti ideali. 

Le buyer personas ti aiutano a comprendere meglio le caratteristiche demografiche, psicografiche e comportamentali dei tuoi potenziali clienti, consentendoti di personalizzare le tue strategie di marketing. Tanto per cominciare, puoi utilizzare strumenti di analisi dei dati, come Google Analytics, per ottenere informazioni sul comportamento degli utenti sul tuo sito web e identificare i punti critici del percorso di acquisto.

buyer-journey-obiettivi-per-le-diverse-fasi-Go-To-Sales-strategia-commerciale-integrata

Come personalizzare il buyer journey? 

Inizia con il segmentare il pubblico di riferimento in base a criteri demografici, comportamentali o psicografici. Identificando le diverse buyer persona e i segmenti di clientela, è possibile creare esperienze personalizzate che rispondano alle specifiche esigenze di ogni gruppo. Ad esempio, se hai identificato una buyer persona che mostra interesse per un aspetto particolare del tuo prodotto o servizio, puoi creare contenuti mirati e offerte speciali che rispecchiano i loro interessi specifici.

L’utilizzo dei dati demografici e comportamentali è essenziale per offrire un’esperienza più mirata. Analizzare i dati dei clienti, come l’età, il sesso, la posizione geografica, le preferenze di acquisto e gli acquisti passati, può fornire preziose informazioni per personalizzare l’esperienza del cliente. Ad esempio, se un cliente ha acquistato un prodotto specifico, puoi inviare offerte correlate o suggerimenti basati sui loro interessi precedenti. Questo approccio dimostra attenzione verso i clienti e li fa sentire apprezzati e compresi.

Buyer Journey vs Customer Journey: quali sono le differenze?

Molto spesso si crea confusione tra Buyer Journey e Customer Journey. Anche se entrambi i concetti si riferiscono al percorso che i clienti compiono durante l’acquisto di un prodotto o servizio, vi sono delle distinzioni significative che meritano di essere analizzate.

  1. Il buyer journey si concentra sul percorso seguito dai potenziali clienti prima di diventare effettivi acquirenti. 
  2. Il percorso del buyer inizia dalla fase di consapevolezza, quando i potenziali clienti riconoscono un problema o un bisogno.
  3. Si sviluppa attraverso le fasi di considerazione e decisione, culminando con l’effettivo acquisto. 
  4. Durante il buyer journey, gli individui cercano informazioni, valutano le opzioni disponibili e prendono decisioni d’acquisto. 

Pertanto, le strategie di marketing e vendita si concentrano per influenzare positivamente il percorso del potenziale acquirente e sulla creazione di esperienze mirate che soddisfino le sue esigenze.

Particolarità del Customer Journey

D’altra parte, il customer journey si riferisce all’esperienza complessiva del cliente con un’azienda. Questa va oltre il solo acquisto. Inizia dall’interazione iniziale con il marchio e si estende dopo la vendita, includendo il supporto post-vendita, l’esperienza complessiva del cliente nel tempo e il riacquisto. 

Il customer journey comprende diversi punti di contatto con il cliente, come: 

Inoltre, il customer journey può includere anche riacquisti successivi o l’interazione con programmi di fedeltà. L’obiettivo principale del customer journey è fornire un’esperienza positiva e soddisfacente che favorisca la fidelizzazione del cliente e generi promozione e passaparola positivi.

In un processo di vendita è importante considerare entrambi gli aspetti, sia il buyer journey che il customer journey. Concentrarsi solo sul primo potrebbe portare a una visione limitata del percorso del cliente, trascurando l’importanza di costruire relazioni a lungo termine e di fornire un’esperienza eccellente anche dopo l’acquisto. Integrare entrambi gli aspetti consente di massimizzare il valore dei clienti e promuovere il passaparola positivo.

articolo buyer journey Sales-Manager-candidatura-Go-To-Sales-Strategia-Commerciale-Integrata

Buyer Journey, non ti resta che applicarlo al tuo business

In conclusione, comprendere e mappare il buyer journey è essenziale per il successo delle aziende nel panorama commerciale odierno. Analizzando le diverse fasi del percorso cliente e offrendo esperienze personalizzate lungo il buyer journey, puoi aumentare le tue probabilità di acquisire e fidelizzare i clienti

È fondamentale considerare le differenze tra buyer journey e customer journey, integrando entrambi gli aspetti nel tuo approccio di vendita. 


Se desideri approfondire la comprensione del buyer journey e implementare tecniche di successo con il tuo sales team, ti invitiamo a contattare Go To Sales, i nostri esperti saranno lieti di offrirti una consulenza personalizzata. Migliora le tue strategie di marketing e vendita, ottimizza il tuo percorso cliente e raggiungi il successo commerciale che meriti.

Guida Buyer Journey Go-To-Sales-Guida-Strategia-Commerciale-Integrata-banner
In Evidenza

I nostri lettori hanno guardato anche:

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo!

Picture of Nicola Onida
Nicola Onida
Appassionato di comunicazione e marketing digitale. Aiuto aziende e professionisti a raggiungere la visibilità online. Mi trovi su www.facilewebmarketing.com.

Richiedi subito la Guida Pratica in OMAGGIO su

Come scegliere il Processo di Business da Esternalizzare