E-mail Marketing, come iniziare per creare nuove opportunità di business

L'e-mail marketing ti offre diverse attività di vendita che consolidano il tuoposizionamento di brand e aumentano le possibilità di conversione dei tuoi lead. Inizia a scoprirle qui!

Le opportunità di business che si aprono con l’e-mail marketing sono davvero infinite.

Non importa quale sia il tuo settore merceologico. Quale prodotto o servizio la tua azienda offre. L’e-mail marketing ti mette a disposizione diverse attività che consolidano il tuo brand positioning e aumentano le possibilità di conversione dei tuoi lead.

Qui trovi alcuni consigli per iniziare a sfruttare l’e-mail marketing con una specifica attività: la creazione di una newsletter. Come creare velocemente la tua mailing-list (una lista di indirizzi e-mail profilata) così da promuovere la tua offerta commerciale in maniera efficace. E supportare il reparto vendite in maniera strategica.

Se vuoi integrare l’e-mail marketing nel tuo piano commerciale, aprire e gestire un sistema di newsletter potrebbe essere un primo passo intelligente. Ma devi conoscere alcune informazioni basilari.

Perché dovresti considerare l’e-mail marketing e la newsletter nel tuo piano commerciale?

Devi sapere che la mail è tra i canali digitali che registra il ROI (Return Of Investiment) più alto.

Ad affermarlo è una ricerca HubSpot dedicata allo stato dell’Inbound Marketing. Inoltre, secondo l’organo ufficiale rappresentativo del comparto Direct Marketing in Europa – DMA, il ritorno per ogni euro investito è in media pari a 40€.

e-mail marketing benefit Go To Sales strategia commerciale integrata

Che cos’è una Newsletter?

Innanzitutto, partiamo dalla definizione di newsletter e cerchiamo di capire perché dovresti adottare questa strategia di e-mail marketing per il tuo business.

La newsletter può essere definita come un notiziario aziendale. Una sorta di bollettino periodico che tiene informati gli iscritti alla tua lista sulle ultime novità del tuo brand.

Ad esempio il lancio di un nuovo prodotto, la modifica di un’offerta commerciale, il rinnovamento di un servizio o eventi business a cui hai partecipato o che la tua azienda ha organizzato.

Sia che tu lavori come responsabile commercialo o come venditore, è importante capire l’importanza di tenere attivi i contatti commerciali con e-mail periodiche studiate apposta per il tuo target.

La newsletter ti permette di portare traffico costante alle tue pagine web; condividere contenuti di approfondimento che migliorano l’autorevolezza del tuo brand agli occhi del lettore; sponsorizzare offerte commerciali o eventi di lancio dei nuovi prodotti.


Guida pratica Corretta-Gestione-Sales-Team-Go-To-Sales

Hai già un reparto dedicato
alla vendita dei tuoi prodotti o servizi?

Scopri come ottenere elevate performance di vendita dai tuoi sales specialist.
Apprendi un metodo collaudato per gestire una rete commerciale performante.

Scarica ora la Guida Pratica alla
Corretta Gestione del Sales Team


Tipologie di e-mail marketing

Probabilmente la tipologia di e-mail marketing che ti è più familiare è quella che svolge un ruolo informativo e di intrattenimento. La classica newsletter è quella che contiene articoli redazionali o blog post legati a temi che ruotano attorno al tuo mercato di riferimento e a cui il tuo pubblico potrebbe essere interessato.

Le call-to-action possono essere molteplici e l’obiettivo finale è quello di generare brand awareness e non quello di vendita diretta.

Un altro tipo di e-mail che ricevi tu stesso di frequente è quella con contenuti commerciali. Per alcuni business, il Direct E-mail Marketing (DEM) svolge un ruolo cruciale. Questo tipo di e-mail marketing si differenzia dagli altri in quanto il contenuto promozionale veicolato è il cuore della comunicazione.

Un esempio di Direct E-mail Marketing sono le e-mail inviate dagli e-commerce, le newsletter turistiche inoltrate dai tour operator oppure quelle sui servizi finanziari degli istituti bancari.

Si stima che in tutto il mondo vengano inviati quasi 300 miliardi di e-mail ogni giorno.

e-mail marketing invio medio giornaliero Go To Sales strategia commerciale integrata
Tasso di crescita dell’invio medio giornaliero di e-mail nel mondo.

A queste tipologie di e-mail marketing si aggiungono i messaggi transazionali che partono in automatico dalla piattaforma gestionale e-mail in seguito al verificarsi di una specifica azione compiuta su un sito.

Come ad esempio:

  • iscrizione a un form
  • cambio password
  • richiesta di preventivo
  • cancellazione effettuata
  • acquisto online
  • carrello abbandonato

Devi sapere che i messaggi transazionali sono anche quelli che registrano i più alti tassi di apertura. Se ci pensi, questo è abbastanza normale dato che contengono informazioni preziose per chi li riceve.

Per questo motivo non è raro che aziende e brand li usino per inserire anche altre informazioni commerciali. Dai contatti social fino a sconti dedicati ai nuovi iscritti, ma anche la richiesta di compilare la propria scheda dati personale allo scopo di ricevere offerte e contenuti informativi più calzanti.

Associare un piccolo messaggio di carattere commerciale ad un’e-mail transazionale è un’idea da prendere in considerazione, purché non si finisca per stravolgere completamente lo scopo informativo della comunicazione.

I benefici dell’e-mail marketing

L’e-mail marketing ti consente di instaurare un dialogo diretto e personale con il tuo interlocutore. Ciò ha il duplice effetto positivo di ottenerne la fiducia e di poter approfondire l’identikit del tuo cliente ideale, in modo da inviargli contenuti sempre più personalizzati e coinvolgenti.

La newsletter è un canale proprietario. Sei tu che detti le regole del gioco! Proprio come per il sito web, disponi liberamente dei contenuti, della frequenza di invio e dei contatti presenti nel database. Senza sottostare a regole di visibilità dettate da algoritmi o calcoli della piattaforma. Il cliente sceglie direttamente se aprire le tue e-mail.

Esattamente come i social, l’e-mail marketing è una fonte di traffico al tuo sito. Ma diversamente dagli altri canali referral, non sei soggetto a improvvise e continue modifiche, come ad esempio accade per Facebook il cui traffico è diventato a pagamento.

La newsletter è economica. Una volta che sei entrato in possesso dell’indirizzo e-mail dei tuoi iscritti, non dovrai pagare nuovamente per mostrargli i tuoi contenuti, come invece accade altrove (ancora Facebook, tramite l’interfaccia pubblicitaria, ma anche Google Advertising).

Anche il noleggio e l’utilizzo delle piattaforme gestionali di e-mail marketing presentano prezzi contenuti. La scelta tra le diverse piattaforme di email marketing è molto variegata e il costo è decisamente inferiore rispetto a tutti gli altri canali di digital marketing.

Un altro vantaggio dato dall’e-mail marketing è che si integra facilmente nelle strategie di marketing mix.

Ognuno di noi possiede almeno un’email, se non più di una. E anche per lavoro la controlliamo quotidianamente. Inoltre, con la diffusione esponenziale del mobile sono venuti a mancare i periodi, come quelli estivi, in cui gli utenti non accedono alla posta. Oggi, invece, siamo praticamente sempre connessi.

Infine, l’e-mail marketing è un canale altamente misurabile. Sai sempre qual è il tuo rendimento in termini di prestazioni, costi, ROI e tasso di conversione. Questo è un altro punto a favore della continua profilazione del target.

E-mail marketing e Newsletter, da dove iniziare?

Se hai un minimo di budget da investire in una strategia di e-mail marketing, il consiglio è quello di considerare solo in un secondo momento l’acquisizione di database di contatti esterni. Le ragioni sono molteplici.

Per una corretta strategia di e-mail marketing, la cosa migliore è poter lavorare una lista di contatti già acquisita dalla tua azienda e che risiede all’interno di un CRM o un database interno. Prima di tutto perché sono contatti commerciali raccolti e verificati dal tuo stesso team di vendita. Perciò potrai essere sicuro della bontà dei dati e della possibilità di inviare comunicazioni commerciali.

Piuttosto, se non possiedi un database di contatti da utilizzare per l’e-mail marketing, dedica l’investimento per attivare periodiche campagne di lead generation. In questo modo potrai acquisire contatti interessati alla tua offerta perché ottenuti tramite i tuoi canali e i contenuti informativi.

In genere è preferibile conquistare gli iscritti alla tua mailing list sul campo. Dopo di che, i principali passaggi che dovrai seguire per avere una newsletter che porti risultati sono:

  1. scegliere la piattaforma di e-mail marketing più adatta alle tue esigenze
  2. creare un contenuto, un lead magnet, per attrarre il tuo pubblico interessato
  3. costruire una pagina di ringraziamento per introdurre in modo più rapido ed efficace i nuovi iscritti
  4. considerare metodi alternativi per fare list building (incremento del database)
  5. automatizzare e personalizzare la tua comunicazione in base ai comportamenti dei tuoi iscritti.

1. Scegliere la piattaforma di e-mail marketing

Questa è una scelta fondamentale se il database della tua azienda ha margini di crescere molto rapidi. Gran parte dei gestionali per e-mail consentono l’uso gratuito per un numero limitato di iscritti e invii mensili. Ma quando la lista di contatti commerciali crescere in modo esponenziale, dovrai senz’altro considerare la possibilità di affidarti ad una piattaforma a pagamento che soddisfa tutte le tue esigenze per le campagne di e-mail marketing.

2. Creare un Lead Magnet

Infine, per la creazione di lead magnet ho trovato molto utile Beacon.
Le parole lead magnet, freebie e giveaway indicano un contenuto utile al tuo pubblico che metti a disposizione in cambio del loro indirizzo e-mail. Puoi caricarlo sulle pagine del tuo sito o utilizzarlo come elemento creativo delle tue campagne advertising. Non è necessario che sia un contenuto estremamente corposo e sviluppato. Ciò che conta è che sia di valore per il tuo pubblico target, tanto che potrebbe essere disposto a pagarlo per averlo.

3. Thank You Page o pagina di ringraziamento

La pagina di ringraziamento è quella che solitamente compare al termine di una transazione su un sito. Questo è spesso un elemento trascurato dalle aziende a favore di un redirect sulla homepage o di un semplice messaggio per il completamento di un’operazione. Tuttavia, ci sono molti metodi per sfruttare la thank you page e rendere il tuo e-mail marketing ancora più performante.

4. List Building e e-mail marketing

I metodi per aumentare gli iscritti al tuo database sono innumerevoli.

Come anticipato, è sempre meglio poter utilizzare un database di contatti di proprietà per una campagna di e-mail marketing. In alternativa, puoi optare per attività di advertising e lead generation da utilizzare come incentivo per l’iscrizione sul tuo sito; ideare post da condividere sui social media; puoi inserire specifiche call-to-action con l’esplicito invito a iscriversi alla mailing list aziendale in chiusura di un articolo blog.

Ti occupi di retail? Se hai un punto vendita fisico puoi raccogliere le adesioni alla tua lista anche offline, facendo compilare di un modulo cartaceo o un form online con l’utilizzo di un QRcode.

5. E-mail marketing automation

Il marketing automation applicato all’e-mail è una pratica relativamente recente, soprattutto per il mercato italiano.

Si tratta di quel sistema che consente, una volta preparati i contenuti e programmati gli invii delle comunicazioni, di mandare in esecuzione automatica una serie di e-mail dilazionate nel tempo in base al comportamento dell’utente.

L’e-mail marketing automation è molto utile alle piccole e medie imprese in quanto comporta con un minor investimento di tempo a fronte di una continua attività commerciale sui lead.

Scopo delle automazioni è di ottimizzare i processi aziendali già in essere, come ad esempio la brand awareness, la fidelizzazione del cliente e le conversioni, supportati da tutti gli altri apparati del reparto vendita o da strategie commerciali integrate come quelle di Telemarketing e Teleselling.


Vuoi iniziare a progettare una campagna di e-mail marketing da affiancare alla tua strategia commerciale?

Vuoi sperimentare nuove forme di vendita redditizie? Cerchi un modo per allargare la tua lista di contatti commerciale con un metodo altamente performante e poco invasivo per il tuo target?

Contattaci subito! Gli esperti di vendita e strategie commerciali Go To Sales ti garantiscono l’assistenza di cui hai bisogno per ideare in maniera efficace un customer journey altamente profittevole. Consolida il tuo posizionamento nel mercato e dai una spinta in più alla tua forza vendita.

e-mail marketing Go-To-Sales-Guida-Strategia-Commerciale-Integrata-banner

Sviluppa subito una Strategia Commerciale Integrata per la tua Azienda

Mettiamo a tua disposizione un team di consulenti commerciali pronti ad ascoltare tutte le tue esigenze di vendita e guidarti verso soluzioni di marketing e strategie commerciali vincenti.

In Evidenza

I nostri lettori hanno guardato anche:

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo!

Nicola Onida
Nicola Onida
Appassionato di comunicazione e marketing digitale. Aiuto aziende e professionisti a raggiungere la visibilità online. Mi trovi su www.facilewebmarketing.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.